2000-2001

 Scendono a   5  le formazioni iscritte con 1 C1 nazionale- 1 C2  e 3 D1

Con il “trasloco” alla Verdi.. si perdono invitabilmente pezzi per strada (a proposito…Marco ancora… non è stato convinto da Zagli a riprendere l’attività con lui.. dopo l’infortunio… e proseguendo, saltuariamente in questi 4 anni, solo  l’attività di istruttore al City..); Manzini si prende un periodo di riflessione , Cardelli va a vivere Senigallia  trovando quindi molte problematiche ad essere presente ma anche concentrato alle gare ; Tommaso Bambagioni, terrà duro finchè il tendine d’achille lo farà fuori.. mentre  un positivo Josè Ringressi  non basterà.

Riusciamo, per un anno (pagando..) a giocare gli incontri casalinghi della C1 al City..e chiediamo  anche aiuto ad un esperto come Fabrizio Fallai e ad un giovane di belle speranze come Andrea Rovai ,la cui  stagione precedente fù mostruosa, soprattutto nei tornei di singolo..; purtroppo il girone non è neppure troppo semplice ed una sconfitta di differenza tra noi ed il Cus Firenze , ci condanna : retrocediamo dopo 3 anni, con sole 4 vittorie e 10 sconfitte. In quella decisiva , a Signa (in una gara per loro senza importanza e con un “collino” già terza), Alessandro Cardelli tocca forse uno dei suoi momenti tecnici più alti di quegli anni sfoderando 3  punti da fantascienza; purtroppo Rovai perde 2 al terzo set, così come Fallai , condannandoci al “ritorno in regione”.

 A proposito di tornei.. in 4 anni.. sempre più magliette del Ciatt si cominciano ad intravedere (pur se non sempre uguali.. ), ma ancora pochi risultati tranne qualche semifinale di Cardelli ,di Roberto Vinci e Massimiliano Nencioni.

La C2 coglie un buon 4° posto con 7 vittorie e 7 sconfitte; da una mano anche Ringressi, ma il “grosso” lo fanno Giacobbe , Tommaso Orlandi (piuttosto diverso dal ragazzone sgraziato di qualche anno prima a Prato.. capace di battere tra gli altri i forti pistoiesi Paolo Monti e Luca Pancani..) Nicola Giannoni (che ormai sta finalmente uscendo dal guscio.. e Giorgio Angione che ogni tanto mette il suo sigillo…

Le nostre 3 D1 sono schierate 2 nello stesso girone; una è “avvincere” con Patrizio Materassi-Jacopo Santini -Adriano Tosi Leonardo Bellesi e Dario Barducci  che infatti ottiene la promozione con un primo posto da 11vinte ed una persa e l’altra a fare esperienza con Zagli-Sarti- Trappolini Aldo -Aste e Massai Marcello che cmq ben si comporta con 5 vinte e 7 perse ed un 4° posto finale.

Anche la D1 affidata a Vinci-Cirillo-Pivetta -Caponetto e l’altoatesino Peter Niederfriniger puntava dritta alla promozione.. ma purtroppo la stessa intenzione l ha Siena che schiera Frncesco Amidei fino a qualche anno prima tra i primi 20 d’Italia; nelle gare dirette anche la ex terza Mancini , quidi risultati e promozione in cassaforte  ed un pò d’amarezza.

Prima nota EPOCALE tecnica da segnalare : la pallina “s’ingrossa”… assumendo lo schoccante diametro di 40 mm ; forse uno degli ennesimi  grossi errori che affossano lo spettacolo invece, come nelle intenzioni, renderlo più visibile diminuendo la velocità del gioco.

Lascia un Commento