L’IDEA CIATT

La squadra di Alfonso Cirillo

Fin dall’inizio del sodalizio vi è stata la massima attenzione ad un progetto importante, oseremmo dire FONDAMENTALE: promuovere il tennistavolo insegnandolo. Sono oltre 20 gli anni di un progetto ancor chiuso però nel cassetto dei vari assessorati succedutisi…ma il Ciatt non molla , l’obbiettivo di creare  (anzi.. ricreare..) una “Scuola fiorentina” è ben lungi dallo svanire.

Ecco che quindi via via negli anni si è arrivati finalmente a dare “un senso” importante grazie al grosso lavoro svolto in passato da Gianmaria Falcucci, che ha trovato il suo culmine nell’avvicinamento al sodalizio di Andrea Del Tomba ed Andrea Bongini,  giocatori prima  di livello assoluto e di egual valore poi, come tecnici.

In passato parecchie soddisfazioni sono arrivate da Dario Loreto  (tirato sù iniziamente da Stefano Vignozzi agli Artigianelli) ed Antonio Ferrara, (per un anno sotto la guida, alla Sestese di un altro nome fiorentino: Giuseppe Cagnina).

Allo stato attuale , questa tradizione di qualità è degnamente rappresentata dal tecnico Nikolay Boyadzhiev , che prendendo il testimone di Bongini sta portando avanti nuovi talenti come Edoardo Raccanello, Francesco Losanno e Alessandro Campanale, ormai a ridosso dell’evento seconde categorie.

Lo scopo è creare un punto di riferimento che consenta a questi ragazzi di esprimere il loro valore ai massimi livelli con la speranza di vederli un giorno ricalcare le gesta dei loro allenatori (Dario.. è già ,peraltro convocato fisso, in nazionale allievi..)

Solo massimi livelli?

No di certo!

è infatti chiaro l’intento di portare gli appassionati in palestra e dare loro la possibilità di cercare e TROVARE il loro valore tecnico, quel limite  per trovare equilibrio e divertimento nella loro attività  qualsiasi categoria possa appartenere.

Attività che può essere agonistica o amatoriale; ad entrambe quindi, queste categorie vogliamo dare la possibilità di conoscere meglio e più a fondo questo bellissimo SPORT!

E’ inoltre chiaro che questo è un servizio, con il quale autofinanziamo un’attività che, andando incontro ad oltre  100 tesserati frequentatori.. ed anni di serie A, fino alle attuale formazione di B1 e B2 di C1, comincia ad essere importante per chi fa tutto ciò “rubando” il tempo alla propria vita personale.

In bocca al lupo, dunque per la ricerca del vostro limite!

 I corsi sono a cura di Andrea Livi, con l’aiuto di Filippo Bria, che gestisce la parte più iniziale, prima di passare i ragazzi a Nikolay.

Nel 2018 è nata una sperimentazione di allenamenti per giovani che non appartengono al Vivaio, ma che cercano di maturare tecnicamente per giocarsi una bella D2 e ci stanno riuscendo sotto la guida di Alfonso Cirillo come tecnico e capitano di squadra.

Il gran lavoro , negli ultimi anni di Andrea Livi ha portato ad intensificare la attività fino ad oltre 20 ragazzi iscritti. Tra i quali, cominciano a “farsi vedere” , Marco Volpi, Andrea Masini, Christian Tortoli e Serghej Lazzeri. Oltre al piccolo Cristian Palloni di 12 anni.

2 Responses to L’IDEA CIATT

  1. paolo says:

    Vorrei informazioni sui corsi per ragazzi per mio figlio (9 anni).
    Grazie.

  2. IL PRESIDENTE says:

    ciao , nella sezione “chi siamo” troverai il cellulare del nostro responsabile, leonardo colli che potrà delucidarti meglio, cmq in linea di massima vengono svolti il martedì ed il giovedì dalle 17 alle 19

Lascia un commento