1998-1999

6 le formazioni iscritte: 1 C1 nazionale maschile – 1 C2 – 2 D1 – 1 c femminile ed 1 D2

E’ il nostro primo anno in C1; per l’occasione chiamiamo una vecchia conoscenza pratese  come lo stimatissimo come persona ed atleta Tommaso Bambagioni che accetta di buon grado; Cardelli poi, convince un ‘altra gloria come Renato Manzini a rimettersi in gioco ; con loro giocherà un sempre più quarta  piena Giacobbe , e una! gara  unaltro ottimo nome fiorentino anch’egli ex artigianelli come Massimo Mugnaini, altro talento che ha fatto meno di quanto poteva.

Chiudiamo con grande soddisfazione, al terzo posto (ben 10! vittorie e 4 sconfitte)con momenti davvero alti di gioco culminati con l’arrivo il 28 febbraio del 99 dell’agip Livorno.. dove gioca il tredicenne.. Niagol Stoyanov.. già allora impressionante.. che ovviamente fa 3 punti; Cardelli e Giacobbe si impongono al trzo su un fortissimo Pisani e vinciamo 5-3.

Allenatore.. si fa per dire.. ,solo a referto per evitare la multa ,Francesco Zagli che cmq.. da single.. seguì spesso la squadra anche in trasferta (insomma… si pareva veri..)

In C2 schieriamo (molto probabilmente..c’è ancora un pò di certezze da avere..) Roberto Vinci- Patrizio Materassi-Jacopo Santini ,Massimiliano Nencioni  Adriano Azzarri e Josè Ringressi oramai pronto per nuovi più probanti livelli. Cocludiamo con un onorevole 5° posto con 6 vittorie ed 8 sconfitte.

Una delle 2 D1 schierate (Zagli-Giannoni-Angione -Ringressi , poi salito) arriva seconda dietro al Portosantostefano che schierava i 2 Busonero (uno.. il fuoricategoria , Alessandro) e Carlo Petreni,con 7 vinte e 3 perse ; ciò consente di andare a Siena a spareggiare col Viareggio; grande vittoria per 5-2 con Angione e soprattutto Giannoni che comincia a “maturare”; di là non scherzavano troppo…: Stefano Romani , un Matteo Carosi all’epoca spumggiante ed un Giorgetti che iniziava a “rompere”;

il referto

Otteniamo quindi un’altra C2.

L’altra D1, più sperimentale, da modo di fare esperienza più che altro di responsabilità, ad Adriano Tosi, Leoardo Bellesi,Dario Barducci Filippo Gambinossi, e l’ “esordiente ” Domenico Cirillo all’epoca liscissimo…solo 2 vittorie e penultimo posto con 8 sconfitte, ma un’esperienza che farà comodo.

Penultima anche la formazione femminile che schiera Cinzia Michelini,  Franca Bondi Elena Pisano ed Elena Cavallucci con identico risultato numerico.

Per una D1 salita… un’altra guadagnata sul campo con la splendida affermazione in D2 con un Alessandro Pivetta che “comincia a farsi strada”.. vincendole quasi tutte; a dargli una mano, Aldo Trappolini, Carlo Sarti, Remo Bondi e il giovane di belle speranze Francesco Caponetto

Lascia un Commento