La Società

IL CIATT
Chi Siamo, cosa vogliamo, chi cerchiamo, cosa offriamo

Chi siamo? Siamo un gruppo serio e volenteroso di amici che col passare degli anni è divenuto sempre più numeroso e , soprattutto, sempre più serio. Promozionare e magari evolvere uno sport minore come il TENNISTAVOLO, non è impresa facile, ma sono oramai più di 15 anni che siamo sulla breccia e le cose stanno forse prendendo una giusta piega.
Abbiamo una palestra, la Barsanti, in via Lunga al Q4 di Firenze, 5 giorni su 7 che ci consente di poter organizzare un certo tipo di servizio per tutti i tipi di utenti, dagli agonisti agli amatori, ai GIOVANI , con il corso per ragazzi 2 volte a settimana dalle 17 alle 19.
Sui nostri 12 tavoli organizziamo quindi corsi propedeutici, ma anche specialistici o di aggiornamento, attraverso l’utilizzo di istruttori federali coordinati dai nostri   della società, AndreaLivi  e Nicolai Boyadzhiev; nomi importanti anche del panorama nazionale si alternano  o si sono alternati negli anni  ad insegnare: si possono citare Andrea De Tomba n° 10 d’Italia, Andrea bongini , oltre agli ottimi  Angelo Teatino, Gianmaria Falcucci  e  agli attuali Josè Ringressi , Leonardo Colli, Giorgio Conte , Francesco Losanno ,Alessandro Campanale, Armando Valitutto , Filippo Bria e Lorenzo Gimigliano. Nel 2005  anche !la presenza anche dell’attuale allenatore della nazionale Lorenzo Nannoni (ex-campione Italiano assoluto) . Insomma una realtà dove sono passati quasi tutti i migliori della provincia e anche regione.

Il tutto per creare davvero la possibilità  di far nascere un vivaio che sia linfa vitale nostra e del nostro sport ; un progetto che non ha mai! perduta la speranza di far nascere ,assieme alle istituzioni cittadine, un CENTRO FEDERALE A FIRENZE; un VIVAIO , A FIRENZE..

Intanto, dopo decenni di lotte e sforzi, nel 2017 il Comune ha messo in pratica la FIDUCIA concessaci , istallando una nuova tribuna, nuovi bagni e spogliatoi, finestre oscuranti elettriche e.. una NUOVISSIMA illuminazione A LED . Adesso in palestra vi sono 700 lux medi ovunque. Intervento importante anche alla caldaia, migliorata e potenziata.

E si attende un boiler nuovo! per quando i riscaldamenti sono spenti-

Laddove però RIMANE la necessità di una doccia calda.

Un luogo più accogliente dove far crescere tecnica e vivaio

Un vivaio che ha già avuto un piccolo frutto come il riconoscimento  col Trofeo Villa Vogel 2010 a Dario Loreto ,oggi, 18enne , nostro prodotto,  arrivato sino in nazionale ed ora militante, ahinoi , in A2 ma .. non a Firenze, dove è al momento impossibile mantenere questi livelli.

Altri 2 ragazzi, quest’anno stanno dimostrando possibilità importanti, con l’oramai quasi maggiorenne  Edoardo Raccanello ,approdato  alla seconda categora e Alessandro Campanale messisi  in mostra in diverse competizioni nazionali . Edoardo ha ottenuto la promozione in B1 e Alessandro la salvezza in C1 e B2.

Altri giovani si intravedono come possibili ottimi atleti: Lorenzo Terenzi, Tommaso Piccioli, Marco Volpi, Giovanni Amodei, Serghey Lazzeri, Andrea Masini e ChristianTortoli.

Dal 1996, data di nascita del sodalizio, ad oggi tante cose sono passate e tante esperienze acquisite; tante le palestre girovagate ,,tanti minuti.. “rubati” agli altri sport… fino a questa dataci dal Quartiere che più di tutti attraverso il suo Ufficio Sport coordinato da Romano Prunecchi ed Andrea Nutini, ha colto il nostro messaggio e il nostro grido di voler riportare il PIng Pong al posto che merita e non nei circolini, sulla spiaggia o sottosuoli dove la gente crede ancora di trovarci E’ UNO SPORT! , (per giunta OLIMPICO).

Importantissimo ,poi, l’avvento anche di Donatella Villani e del suo PREZIOSISSIMO  ”staff”, Daniela Ceccherini e Patrizia Sabatini ; grandi meriti a loro per aver proseguito a comprendere e supportare  la nostra lotta!

Discorso che prosegue con soddisfazione  con la gradevolissima persona di Barbara Falleca.

E sotto l’occhio del presidente ,vicino di casa.. (il Consiglio di Quartiere sorge dinanzi la Barsanti..) Mirco Dormentoni.

SPORT , quindi,  e lo abbiamo dimostrato anche sul piano tecnico agonistico passando via via di categoria sino al secondo SINO ALLA SERIE  A1 ! RIPORTATA IN CITTà DOPO OLTRE 30 ! ANNI E PREMIATI PER QUESTO COME MIGLIORE SODALIZIO SPORTIVO DEL 2009 IN PALAZZO VECCHIO.

Premio ribadito nel 2018 con la promozione in B1 e la premiazione da parte dell’assessore Andrea Vannucci che “ci ha a cuore” dal suo insediamento.

Grazie non solo all’impegno dei dirigenti del Ciatt ma , SOPRATTUTTO alle capacità i ascolto dell’amministrazione, adesso abbiamo ciò che abbiamo.

Nel 2018-2019 ci presentiamo con una B1, una B2 una C1 ,  e ben altre 15 formazioni nelle serie regionali tra le quali tre squadra femminili.

Senza contare che oramai la Barsanti è divenuta il punto di riferimento per tutti i giocatori dell’interland fiorentino ed oltre (vengono anche da Pisa-Lucca e Pistoia ad allenarsi) e non sono rare le sedute di allenamento dove, contemporaneamente, sono presenti oltre 50 persone facendo divenire pochi! i 12 tavoli a disposizione.

Per non parlare dei tornei amatoriali! con il quasi ventennale Memorial Trappolini (terminao, purtroppo, nel 2017) e il “giovane” Dla2 and friends riusciamo perciò a “coprire” ogni desiderio di ogni tipo di appassionato!

Come è stato possibile tutto ciò? Grazie certo al gruppo, ma soprattutto ad un Consiglio Direttivo forte e capace che vede Francesco Zagli  come Presidente,  come vice, Marcello Massai  come consigliere segretario  Giuseppe Zizzo , Andrea Livi  Consigliere Tecnico   Otto Bergamo  consigli atleti eresponsabile settore amatoriale, Maurizio Raccanello come cassiere e Nikolay Boyadzhiev come tecxnico societario. Con l’eletto alla commissione nazionale Domenico Cirillo ed il presidente del comiato Fitet Provinciale , Aldo Trappolini.

TRa gli oltre 70 soci, menzioni particolari per l’aporto soprattutto della gestione della palestra, Simone Volpi, Fabrizio Palloni, Alessandro Galanti e Fabio Ambrosini.

Questo GRUPPO, che  si sostiene  ,SOLO CON L’AUTOFINANZIAMENTO e il VOLONTARIATO, è stato capace di imprese non indifferenti grazie alle grandi, passione , forza di volontà  e , perchè no, capacità  che lo arma.

Cosa vogliamo ? Di più!

Ma è quel di più arrivato finalmente (ma ce n’è voluto..) al limite dei nostri mezzi; riportare Firenze in serie A, tramutare definitivamente il gioco del ping pong nello SPORT DEL TENNISTAVOLO! Sono traguardi che potremo centrare solo se un soggetto importante o più soggetti , decidessero di darci una mano , anche a noi, e non solo al solito pallone.

Chi cerchiamo?

Oltre ai forti, DETERMINANTI  aiuti delle ISTITUZIONI ,in particolare assessorati comunali ,che in tutti questi anni ci hanno seguito da vicino, cerchiamo perciò soggetti che non chiedano solo un tornaconto dalla regolare partita iva che la nostra società  (regolarmente iscritta al registro ed al CONI) può concedere ; non è facile ed è forse utopico, ma sarebbe davvero il massimo trovare qualcuno che potesse anche CREDERE nel nostro PROGETTO , nella nostra PASSIONE  , nelle nostra ambizioni e CAPACITA’ e magari farli anche un po’  suoi.

Cosa offriamo? Oltre alla serietà  ,la passione e le capacità  descritte, anche perciò il  progetto importante che prevede la creazione di un POLO PONGISTICO TOSCANO (cui il Q4 si è detto fortemente interessato) e visibilità, attraverso i vari tornei e manifestazioni che organizziamo ogni anno (è in fase di avanzata richiesta anche un evento internazionale a Firenze), le nostre tante squadre che girano in regione e in nazione , nonché spazi reperibili su giornali, radio , tv, internet.

PERCHE’ NO?

Lascia un Commento